Attività Sperimentali

L’UAN divide le sue attività di Ricerca in due fasi: una prima fase mirata alla formazione dei Soci nuovi ed inesperti; una seconda fase che prevede una serie di attività di ricerca.
La formazione dei nuovi Soci avviene, essenzialmente, mediante l’organizzazione di corsi teorici e campi osservativi pratici appositamente studiati ed organizzati. Tali corsi servono a dare al Socio una cultura astronomica ed un’esperienza di base.
Dopo questo periodo formativo, il Socio è invitato a partecipare ad attività di ricerca vera e propria dove può fare esperienza e mettere in pratica ciò che ha imparato nei corsi. Assistere ed aiutare Soci esperti in una attività di ricerca, rimane, comunque, la via migliore per chi vuole veramente imparare e diventare astrofilo.

Le attività di ricerca sono divise in sezioni e gruppi di lavoro. Un Socio può far parte di più sezioni o gruppi.
Quando un Socio ha deciso in quale campo vuole specializzarsi oppure cosa vuole approfondire, si aggrega ad una sezione o, se questa non esiste, la crea. All’interno della sezione, questi potrà approfondire la sua conoscenza e contemporaneamente dare il suo apporto alle attività.
I gruppi di ricerca si formano in occasione di eventi particolari che richiedono l’interazione e la collaborazione di più sezioni di ricerca per studiare un fenomeno che è ad esse interdisciplinare. La cooperazione tra i Soci è essenziale per il buon funzionamento delle attività di ricerca e per il raggiungimento in tempi brevi di risultati con un alto valore scientifico.

Fanno parte delle attività di ricerca dell’UAN anche le Trasferte Osservative.

 

– Eventi storici UAN

 

PROGETTI ATTIVI DELLE ATTIVITA’ SPERIMENTALI E DI RICERCA 

Sezione Astronautica -Realizzazione di pallone spaziale per sperimentazioni in stratosfera.

Sezione ArcheoAstronomia – Studio/ricerca “Orientamento delle Tavole Palatine”.

Sezione ArcheoAstronomia – Ricerca sui templi di cultura greca.

Sezione ArcheoAstronomia – Studio sull’Orientamento solare al solstizio d’estate del tempio di Iside a Pompei.

Sezione ArcheoAstronomia – Studio/ricerca sull’orientamento dei dolmen di Puglia.

Gruppo Costellazioni – Adotta una costellazione.

Sezione Luna – Realizzazione di un atlante lunare.

Sezione Luna – Studio morfologico dei crateri lunari.

Sezione Luna – Monitoraggio impatti lunari.

Sezione RadioAstronomia – Meteor scattering.

Sezione Spettroscopia – Studio spettroscopico di stelle variabili (tipologia spettri, calcolo velocità di   rotazione delle Be, calcolo velocità di rotazione delle stelle doppie).

Sezione Spettroscopia – Studio spettroscopico della velocità di recessione del Quasar 3C273.

Sezione Spettroscopia – calcolo della velocità di rotazione di Saturno e Giove.

Sezione Spettroscopia – calcolo della velocità di rotazione del disco solare.

Sezione Spettroscopia – Monitoraggio spettroscopico del TLP (fenomeni transienti) lunari.

Sezione Spettroscopia – Studio di Novae e Super Novae.

Sezione Stelle variabili ed Esopianeti – Ricerca di nuove stelle variabili non ancora catalogate
(VSX- AAVSO)

Sezione Stelle variabili ed Esopianeti  –Studio di transiti noti per ricerca di nuovi sistemi planetari     (Tr.Es.Ca.)