Sezione Astrofotografia

Gli scopi della Sezione

M101
Scatti dei soci UAN Gaetano D’Anna, Francesco Pecorella, Fabio Filippi ed Ida De Rosa.
Elaborazione di Francesco Pecorella

Il primo scopo dell’attività della Sezione è di imparare ed approfondire l’acquisizione e l’impiego di tecniche di ripresa digitale con qualsivoglia apparecchiatura e sensore, dallo smartphone alla reflex, dalla webcam al CCD, al fine di essere in grado di valutare le migliori tecniche per le riprese in campo astronomico, basando la propria esperienza non solo su un approccio empirico, ma anche attraverso la conoscenza teorica del mezzo ottico e digitale.

Un’altra finalità della sezione è quella di conoscere, applicare e divulgare tra i Soci le metodiche e i software per l’elaborazione e la valutazione delle immagini digitali ottenute dalle reflex.

La Sezione sarà aperto a tutti i Soci che mostrino un effettivo interesse ad imparare ed applicare le tecniche studiate. Ciascun Socio, una volta appresa la tecnica di base di ripresa digitale, potrà applicarla al campo che più è di suo interesse, sia per l’astrofotografia digitale creativa sia per l’astrofotografia digitale per la sperimentazione/ricerca.

Acquisizione delle immagini

Il primo step per ottenere un buon risultato finale è quello dell’acquisizione delle immagini. Nella Sezione Astrofotografia verranno spiegati i seguenti procedimenti:

  • i metodi di acquisizione delle immagini degli oggetti del profondo cielo 
  • il protocollo delle procedure per utilizzare la reflex o la mirrorless al telescopio C11

Elaborazione delle immagini: la post-produzione

La Sezione vuole guidare anche all’apprendimento dei metodi per un’ottimale elaborazione finale delle immagini, la cosiddetta post-produzione. Per farlo, saranno spiegate le tecniche migliori di elaborazione delle immagini, ad esempio tramite l’utilizzo del software Deep Sky Stacker (DSS) e man mano saranno pubblicati dei video tutorial (relativi a questo software e a molto altro) su questa pagina

Nelle precedenti versioni, il software non leggeva i file RAW con estensione CR3, ma con il nuovo aggiornamento sono compatibili. Dunque, consigliamo di scaricare sempre l’ultima versione.

I progetti della Sezione

Lavori terminati

La Sezione Astrofotografia ha portato a termine i seguenti lavori (cliccare sulle immagini per ingrandirle):

M35 - Ammasso aperto nei Gemelli
M35 - Ammasso aperto nei Gemelli
Autore: Fabio Filippi
57 immagini da 90 sec ISO 400 - esposizione totale: 1 hr 25 mn 30s
Dark: 15 immagini
Flat: 19 immagini
Bias: 20 immagini

Telescopio: Newton Skywatcher 200/1000
Montatura: HEQ5 Pro
Camera: Canon EOS 450D
M42 - Nebulosa di Orione
M42 - Nebulosa di Orione
Autrice: Ida De Rosa.

Somma di 16 scatti da 10" secondi per un totale di 2minuti e 40" di esposizione.
Iso 6400. Canon reflex EOS 1200D montata a fuoco diretto su Celestron Nexstar C6.

Scattata a Villa Santa Croce (Caiazzo) il 12/1/2021.
M42 - Nebulosa di Orione e, in alto a sinistra, la Nebulosa Running Man (Sh2-279)
M42 - Nebulosa di Orione e, in alto a sinistra, la Nebulosa Running Man (Sh2-279)
Autore: Fabio Filippi

467 scatti
light: 357x20s a ISO 1600 (2h2m)
30 dark, 30 bias, 40 flat

Strumentazione: Canon EOS 450D su Newton 200/1000 F/5 e montatura HEQ5pro
Nebulosa Crescente NGC6888
Nebulosa Crescente NGC6888
Somma di due serate: il 9.9.20 1 ora di esposizione e il 30.9.20 50 minuti circa di esposizione.
20 light di 2 minuti a 800 ISO, 10 dark di 2 minuti, 30 bias di 1/8000 secondi e 18 flat a ISO800 di 1/800 secondi.
Scatti di Caterina Terrasi, Antonio Egizio, Gino Civita e Gaetano D'Anna.
Elaborazione di Francesco Pecorella.
"NGC 68888 - Nebulosa Crescente", nebulosa diffusa nella zona meridionale della Costellazione del Cigno
"NGC 68888 - Nebulosa Crescente", nebulosa diffusa nella zona meridionale della Costellazione del Cigno
Somma di 30 light a 2 minuti e 30 secondi, 15 dark alle stesse impostazioni, 30 bias e 1/8000 di secondo, 20 flat.

Scatti di Gaetano D'Anna, Francesco Giordano e Boris Basile. Elaborazione di Francesco Pecorella.
M 31 - Galassia di Andromeda con a sinistra la piccola M32 e in basso a destra M110
M 31 - Galassia di Andromeda con a sinistra la piccola M32 e in basso a destra M110
1h17' di segnale
Tripletto APO Tecnosky 80/480 con Canon 50D
Autore: Francesco Pecorella.
M81 e M82: Galassia di Bode e Galassia Sigaro
M81 e M82: Galassia di Bode e Galassia Sigaro
3h35' di segnale
Newton 200/1000 con Canon EOS 450D
Autori: Fabio Filippi e Fabiana Bianchi
IC1396 - Nebulosa Proboscide (una parte)
IC1396 - Nebulosa Proboscide (una parte)
Scatti di Gaetano D'Anna, Fabio Filippi, Fabiana Bianchi e Giulio Giuranna.
Elaborazione di Francesco Pecorella con 38 light da 2 minuti ciascuno, 25 dark, 40 bias e 20 flat.
M101 - Galassia Girandola
M101 - Galassia Girandola
Acquisizione: G. D'ANNA, F.PECORELLA, F. FILIPPI, I.DE ROSA
Elaborazione: FRANCESCO PECORELLA
LIGHT :30*2 MINUTI
DARK, FLAT, BIAS. CAMERA 6D
Stazione Spaziale Internazione
Stazione Spaziale Internazione
Somma di 10 immagini eseguite tra le 21:17 e le 21:18 O.E. del 2 agosto 2020.
Fotocamera Canon 50D senza ottiche montata al fuoco diretto del telescopio SC C8 con obbiettivo da 20cm di diametro e 2 metri di focale su montatura Cg5 Gt.
Foto di Francesco Pecorella
Mineral Moon
Mineral Moon
Autrice: Fabiana Bianchi
Somma di scatti a 1/250 sec, f/5.6, ISO 100, focale 250mm con Canon EOS 450D
Mezza Luna
Mezza Luna
Somma di 7 foto elaborate a 100 iso e 1/160 sec.
Scatto di Gaetano D'Anna, Francesco Pecorella e Ginevra Pace.
Elaborazione di Francesco Pecorella

I progetti futuri

La Sezione ha in cantiere molti progetti da realizzare, tra cui:

  • fotografie di numerosi oggetti del cielo profondo
  • riprese dei fenomeni astronomici più rilevanti
  • fotografare gli oggetti Messier a seconda della loro visibilità durante l’anno

Guide e tutorial

Alcune risorse per iniziare ad apprendere le basi della fotografia ed approfondire alcuni concetti specifici.

Esperienze dei soci

Registrazioni degli incontri della Sezione clicca qui